San Marino. Partito Socialista, il 22 gennaio inizia la fase di riorganizzazione

“Si sta concludendo la campagna di adesione al Partito Socialista che, come più volte preannunciato, si concluderà il 31 Dicembre 2022. Domenica 22 Gennaio 2023 tutti gli aderenti saranno convocati in Assemblea per dare avvio alla riorganizzazione del Partito Socialista che, partendo dall’approvazione del nuovo Statuto che disciplinerà la vita interna del Partito, sulla base di quanto previsto dal medesimo, nominerà gli Organismi interni e il Documento che guiderà il Partito a tutti i livelli per i prossimi mesi”.

A renderlo noto un comunicato stampa del Partito Socialista di San Marino.

“La riorganizzazione del Partito Socialista è un atto importante, poiché lo fa uscire definitivamente da uno stato di immobilismo e di inattività durato davvero troppo tempo, provocando di fatto l’allontanamento della nostra Organizzazione politica, la più longeva di San Marino, dai cittadini e dalle esigenze delle classi più bisognose e fragili della nostra Società.
L’intento è invece quello di tornare tra la gente e soprattutto agire nella società sulla base del rispetto dei principi e dei valori fondanti del Socialismo, garantendo pieno impegno per la difesa della Libertà, della Democrazia e della Giustizia Sociale nella nostra Repubblica.
Tutto questo si rivela necessario di fronte allo stato delle cose, dopo oltre due anni di Covid, che ha provocato danni ingenti sia sul piano sanitario che economico; dopo lo scoppio della Guerra tra Russia e Ucraina i cui effetti negativi si fanno sentire fortemente in tutta Europa; dopo le operazioni speculative che hanno fatto crescere il prezzo del Gas, dell’elettricità e dei generi alimentari di primaria necessità, con danni notevoli per le famiglie sammarinesi, sul piano della capacità di spesa di ognuno.
Dopo il miraggio del movimentismo, rivelatosi impotente e spesso contradditorio rispetto a quanto annunciato, il ritorno alla politica e ai partiti, quali sintesi tra istituzioni e bisogni della popolazione, riteniamo sia la strada maestra da percorrere per fare tornare serenità, orgoglio e prospettiva al nostro Paese, in particolare ai nostri giovani per i quali pensare al futuro è divenuto molto problematico.
Riorganizziamo il Partito Socialista non solo per mantenere in vita un Partito che si è sempre contraddistinto per battaglie di progresso e di benessere per tutti i cittadini, l’istituzione del sistema sanitario sammarinese ne è forse l’esempio più fulgido, ma anche perché il Paese ha necessità di ritrovare punti di riferimento certi, concreti e affidabili. Il Partito Socialista lo è stato per il passato e lo sarà certamente anche per il futuro”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy