San Marino presto nel mirino dei media per il caso Niki Aprile Gatti

Di nuovo la Repubblica di San Marino, un Paese con un tribunale ormai indicato come il

porto delle nebbie, potrebbe rimbalzare all’onore – si fa per dire – dei media nazionali italiani per il caso di Niki Aprile Gatti, ragazzo ‘suicidato’ nel carcere di Firenze.

Niki Gatti fu coinvolto nella indagine del telefoni (i numeri 899) mentre lavorava a San Marino

a quanto pare per due ditte.

Ha detto la madre di Niki, Ornella Gemini, a David Oddone di L’Informazione di San Marino: ‘abbiamo preso molti contatti con trasmissioni televisive che verranno a San Marino. Vedremo così le reazioni di tanta ‘collaborazione’

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy