San Marino. Promotori referendum Ue dalla Reggenza

I promotori del referendum per la richiesta di adesione all’Unione Europea, hanno incontrato giovedì scorso la Ecc.ma Reggenza e venerdì scorso i soggetti organizzati che hanno sostenuto il referendum.

Una delegazione del  Comitato Promotore del referendum per la richiesta di
adesione all’Unione Europea è stata  ricevuta dalla Reggenza giovedì 10
marzo.

Nel corso dell’incontro i Promotori del referendum, di cui è stata dichiarata
l’interruzione,  hanno chiesto ai Capitani Reggenti, in quanto supremi garanti
dell’ordinamento costituzionale,   di assicurare l’esatta attuazione di quanto
previsto dal referendum medesimo ovvero la presentazione della domanda di
adesione all’Unione Europea ed hanno sollecitato  una risposta precisa  anche
sui tempi previsti.

Il giorno dopo, 11 marzo,  gli stessi Promotori del referendum hanno
organizzato un incontro di lavoro, cui hanno partecipato forze politiche
(P.S.D., S.U., P.S.R.S. e U.p.R.),  organizzazioni sindacali (C.S.d.L., C.D.L.S.
e U.S.L.), associazioni di categoria (O.S.L.A.), la Fondazione San Marino 2020,
l’associazione  Liberamente e il Movimento San Marino dei Valori, al fine di 
favorire  possibili interazioni e collaborazioni e  mettere in campo una
efficace unità d’azione.

 

Continua a leggere il comunicato

 

Meteo San Marino di N. Montebelli  

Vignette di
Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia sammarinese

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy