San Marino si associa all’Onu in merito a Gaza

Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Antonella Mularoni, unendosi alla forte preoccupazione espressa dai Governi di tutto il mondo di fronte alle tragiche notizie che provengono dalla Striscia di Gaza e manifestando apprensione per la sorte di tanti civili innocenti, si associa a quanto stabilito dalla Risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU approvata nella giornata di ieri, 8 gennaio 2008.
In sintesi il Consiglio di Sicurezza, nell’esprimere serie preoccupazioni per l’acuirsi della crisi umanitaria e nel condannare ogni forma di violenza contro i civili così come ogni atto di terrorismo, invoca un immediato, duraturo e completo rispetto del cessate il fuoco a Gaza che conduca ad un completo ritiro delle forze israeliane. Questo l’obiettivo della Risoluzione 1860 (2009) adottata ieri con 14 voti a favore e l’astensione degli Stati Uniti, che prevede inoltre il rispetto dei corridoi umanitari e sostiene l’iniziativa egiziana, guidata dal Presidente Hosni Mubarak ed appoggiata dal Presidente francese Nicolas Sarkosy.
“Accolgo con soddisfazione” ha detto Antonella Mularoni “la Risoluzione approvata ieri dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che richiede l’immediata cessazione delle ostilità ed il ritiro delle truppe israeliane dalla Striscia di Gaza, che farà parte dello Stato Palestinese.
Occorre assumere un forte impegno internazionale affinché la mediazione possa condurre ad una soluzione in grado di consentire a due Stati democratici, Israele e Palestina, di vivere in pace e sicurezza all’interno dei loro confini. In questo senso il nostro Paese continuerà a far udire la propria voce nel contesto della Nazioni”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy