San Marino. Tura, Zafferani e Bronzetti al 46° Congresso UEFA di Vienna

Si è tenuto oggi a Vienna, il 46° Congresso Ordinario della UEFA.

A rappresentare la Federcalcio di San Marino, nella capitale austriaca, sono il Presidente Marco Tura, il Segretario Generale Luigi Zafferani ed il Tesoriere Filippo Bronzetti.Tra i temi principali illustrati, UEFA ha reso noto un sostanziale incremento del programma di sviluppo e solidarietà HatTrick VI, per il quale sono stati stanziati 935 milioni di euro spalmati sul quadriennio 2024-2028. Un aumento percentuale del 21%, pari a 160 milioni di euro, rispetto ai 775 del quinto ciclo HatTrick (2020-2024).

Ogni associazione membra, dunque, potrà ricevere fino a 17 milioni di euronel quadriennio specificato. Non un mero sostegno economico a fondo perduto, anzi l’esatto opposto. Infatti, il programma UEFA HatTrickprevede l’individuazione e la fattiva esecuzione di progetti di sviluppo e formazione, ma anche iniziative dedicate al Grassroots ed al calcio giovanile maschile e femminile, progetti di responsabilità sociale, formazione di arbitri ed allenatori, nonché supporto finanziario nel rinnovamento delle infrastrutture del mondo del calcio. Insomma, grandissime opportunità e conseguenti impegni in termini di progettualità, risorse e personale da parte di ogni singola Federazione affiliata; non certo assegni in bianco.

Nel discorso rivolto ai delegati delle 55 Federazioni affiliate alla UEFA ed agli altri stakeholders presenti, il Presidente Aleksander Čeferin ha sottolineato gli “incoraggianti successi ottenuti in circostanze di generalizzata difficoltà e in mezzo ad un periodo straordinario. Sono convinto – ha proseguito Čeferin– che il calcio potrà continuare a dimostrare che un mondo diverso è possibile, un modo di resilienza e speranza, nel quale non tutto è determinato dal potere, dal profitto o dal cinismo”. Non sono mancati riferimenti alla solidarietà dimostrata dalla comunità calcistica in seguito alle conseguenze della pandemia da Covid-19, così come alla compatta risposta alla minaccia della cosiddetta Superlega, emersa proprio a margine del Congresso UEFA dello scorso anno a Montreux. “Nei momenti di difficoltà – ha dichiarato Čeferin – siamo rimasti saldi e forti. Insieme abbiamo trovato le soluzioni di cui necessitavamo e quando agiamo compatti, siamo imbattibili. Sono orgoglioso – ha proseguito – di aver avuto l’opportunità di lavorare al fianco di tante grandi donne e tanti grandi uomini in questi anni”.

Nel corso del Congresso, le Federazioni affiliate che ne sono parte, hanno approvato il Report di Presidente e Comitato Esecutivo della UEFA, così come il Report a cura dell’Amministrazione, relativo al periodo 2020-21. È passato al vaglio del Congresso UEFA anche il bilancio consuntivo 2020-21 ed il bilancio previsionale 2022-23. Infine, si è proceduto a ratificare nuovi membri all’interno degli organi UEFA per l’Amministrazione della Giustizia. L’appuntamento col 47° Congresso UEFA sarà a Lisbona, in Portogallo, nella giornata di mercoledì 5 aprile 2023.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy