San Marino. Ucs: “Ex correntisti Banca Cis, auspichiamo in tempi brevi un incontro con la Segreteria di Stato”

“Gli ex correntisti di Banca Cis si sono uniti nel Comitato Correntisti Sammarinesi per chiedere la revisione delle norme che ne congelano i capitali per i prossimi 10 anni in cambio di titoli di Stato. Si tratta della Legge 94 del 2022 che ha comportato la conversione coatta in titoli di Stato dei risparmi dei suddetti correntisti”.

Inizia in questo modo un comunicato stampa a firma di UCS (Unione Consumatori Sammarinesi), la quale si “era subito attivata per avere spiegazioni in merito con gli organismi preposti. Da parte sua il Comitato ha avviato una azione collettiva con tanto di raccolta firme che è culminata nella presentazione di una Istanza D’Arengo. Sono stati dunque riaccesi i fari su una pagina alquanto dolorosa e su una ‘soluzione’ che ha finito per far pagare un conto salato ai risparmiatori, che oggi si trovano a dover affrontare una stagione che si preannuncia fra le più difficili a livello economico, senza peraltro potervi far fronte con i propri risparmi.

Da un lato, dunque, in passato determinate dinamiche hanno posto il Paese su un crinale particolarmente stretto e rischioso, dall’altro un sistema oggi meno fragile di ieri deve però fare i conti con la fragilità di risparmiatori che al momento non possono disporre dei propri soldi e la cui sfiducia mina alla base la futura crescita. Risparmiatori che peraltro lamentano di non essere stati minimamente ascoltati.

Tutte le Assoconsumatori hanno incontrato il Comitato per confrontarsi e capire meglio le possibili strade da intraprendere. Ucs aveva chiesto un incontro alla Segreteria preposta il 27 luglio, incontro non ancora svolto, auspichiamo avvenga in tempi celeri per potere dare risposte a chi ormai da anni non ha più certezze”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy