Sinistra Unita lavoro nero, ‘uno scandalo ai limiti dell’incredibile’

Sinistra Unita auspica, qualora rispondano a verità le accuse secondo cui il Segretario di Stato al Lavoro, Marcucci, nella sua attività professionale avrebbe utilizzato personale non in regola, un atto di responsabilità onde evitare ‘di produrre ricadute estremamente negative sull’attività della sua Segreteria così come su quella degli ispettori del lavoro.’

Inutile sottolineare che in tutti i Paesi democratici (a parte l’Italia dove c’è una ‘tradizione’ differente) il politico coinvolto in una vicenda così clamorosa si sarebbe già dimesso, a meno che non si tratti di una macchinazione ed in questo caso però ci si rivolge al Tribunale portando le prove a propria discolpa. Ricordiamo infatti che in Gran Bretagna un Ministro si è dovuto dimettere per poche sterline che il marito aveva posto, forse anche a sua insaputa, sul conto del Ministero; negli USA così come in Israele si è costretti a dimettersi anche per molto meno, come ad esempio spese non documentate a carico del proprio Ufficio, e potremmo dilungarci citando numerose situazioni in tanti altri Paesi.

Leggi il comunicato di Su sul lavoro nero

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy