Stolfi ancora sull’accordo di cooperazione panacea dei mali di San Marino

Fiorenzo Stolfi, Segretario di Stato per gli Affari Esteri sia nel primo che nel
secondo governo post giugno 2006, continua a ripetere, come ad esempio oggi su La Tribuna Sammarinese, che

l’attuale disastrata situazione della Repubblica di San Marino deriva dalla mancata firma dell’accordo di cooperazione nel novembre 2005 cioè

ai tempi di Fini.

Eppure Stolfi ha continuato a ritrattarne il testo con l’Italia

sia col governo Prodi
sia col governo Berlusconi annunciando, già dal 2006, e riannunciando nel corso del 2008 che la firma era imminente.
Addirittura a Monica Bollini, Sammarinesi per la Libertà, la coalizione Riforme e Libertà, ha fatto annunciare che tale accordo lo si sarebbe potuto firmare, nella nuova versione messa a punto da Stolfi,

entro l’ottobre 2008.

Sembra quasi che Stolfi voglia rimuovere l’umiliazione subita da lui e da tutta la Repubblica di San Marino a Strasburgo con
la notifica dell’avvio della procedura di infrazione del Moneyval, la vera origine dei mali attuali a San Marino.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy