Volandri come Berlocq nei quarti di finale. Al Villaggio serata dedicata all’Ass. Volontari Servizio Internazionale

L’aria del Titano rigenera Filippo Volandri. Il tennista livornese, che compirà 27 anni il 5 settembre, si è guadagnato un posto nei quarti di finale del ‘San Marino Cepu Open’, challenger (100.000 dollari di montepremi + ospitalità) in svolgimento sui campi del Centro Tennis di Montecchio, eliminando un giocatore più quotato (almeno attualmente) come lo spagnolo Oscar Hernandez, n.85 del ranking mondiale e ottava testa di serie di questo torneo (l’azzurro è sceso al n.138 in una stagione costellata da guai fisici, in primis al ginocchio). L’allievo di Fabrizio Fanucci, presente in tribuna insieme ad Antonio Padovani, ha concesso le briciole all’avversario nel primo set, vinto 6-2, dovendo invece lottare maggiormente nella seconda frazione, quando il 30enne di Barcellona si è trovato avanti 4-3 e servizio, venendo però ‘ribrekkato’ da Volandri (4-4), il quale sul 5-5 aveva la forza mentale di annullare due pericolose palle break, tenendo la battuta per portarsi 6-5 e poi chiudendo i conti nel game successivo (1 ora e 40′ la durata dell’incontro) dopo che Hernandez aveva annullato il primo match point con un ace.

Albo d’oro del San Marino Cepu open

vedi comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy