martedì 18 settembre 2018 09:22
LA NOSTRA INTERVISTA ESCLUSIVA

A tu per tu con i Bartitans, i ragazzi che stanno diffondendo il Calisthenics a San Marino

A tu per tu con i Bartitans, i ragazzi che stanno diffondendo il Calisthenics a San Marino

Partiamo raccontando la loro storia, quella di 5 ragazzi legati da una passione comune.

SAN MARINO. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con i giovanissimi Bartitans, la crew sammarinese di Calisthenics. Ci hanno raccontato la loro storia e come è nata la loro passione per questa disciplina a corpo libero.

Ciao ragazzi, parlateci un po' di voi...

"Siamo 5 ragazzi sammarinesi, Gian Marco Stacchini, Luca Rossi, Danilo Malavolta, Mattia Conti e Thomas Gasperoni.

Siamo diventati amici grazie ad una passione in comune, il Calisthenics, che ci ha portato poi a riunirci non solo per praticarlo insieme, ma anche per diffonderlo come metodo di allenamento alternativo alla solita palestra”.

Come è nata la vostra passione e come vi siete conosciuti?

"Tutto nacque nel 2015, quando ci siamo conosciuti al Parco Laiala di Serravalle dove ciascuno di noi si recava singolarmente per allenarsi; infatti in una zona del parco si trova una struttura composta da attrezzi ed installazioni dove potersi allenare a corpo libero.

Tutti noi, a dire la verità, preferivamo recarci qui piuttosto che in palestra per poter stare un po’ all’aria aperta ma soprattutto perché le palestre non offrivano strutture adatte e supporto tecnico adeguato per questa nuova disciplina.

Con il passare dei giorni l'appuntamento al parco divenne una consuetudine, cominciammo così a scambiarci i primi consigli su come procedere e migliorare nei vari esercizi.

Abbiamo iniziato migliorando noi stessi per poi creare il Bartitans, un gruppo di allenamento che ha come obiettivo aiutare gli altri nel loro allenamento calistenico limitando il rischio di infortuni”.

Da dove deriva il vostro nome?

“Letteralmente Bartitans significa “I Titani della sbarra”, dove la parola “bar” fa riferimento alle sbarre utilizzate per praticare questo tipo di allenamento, mentre “titans” voleva essere un omaggio e un modo per associarci alla Repubblica di San Marino.

Inoltre è presente un significato che trasmette "forza", necessaria per questo sport”.

Partendo dagli esercizi al parco, come si è evoluta successivamente la vostra storia?

"Avevamo necessità di uno spazio tutto nostro, con nuovi strumenti per rendere tutto più professionale.

Gli attrezzi presenti al parco non ci bastavano più e così abbiamo deciso di rivolgerci all'impianto sportivo Wonderbay di Galazzano.

I titolari sentendo la nostra storia hanno deciso di dedicarci una sala con attrezzi professionali. Ad oggi quindi, oltre a ad allenarci ogni giorno proprio come facevamo al parco, effettuiamo anche corsi per chi si volesse avvicinare al mondo del Calisthenics, stanco ormai dei soliti corsi proposti dalle palestre.

Siamo profondamente grati ai titolari di Wonderbay, è anche grazie a loro se oggi stiamo riscuotendo visibilità ed un discreto successo!

Nel 2018 siamo divenuti una vera e propria associazione riconosciuta con l’obiettivo di sviluppare e diffondere il nostro metodo di allenamento in Repubblica e nel circondario".

Come si svolgono gli esercizi di Calisthenics? E a chi è dedicata questa attività?

"Il concetto base del Calisthenics è quello di effettuare tutti gli esercizi a corpo libero, ossia senza pesi e utilizzando delle impalcature per svolgere le evoluzioni. L’obiettivo è quello di riuscire a sviluppare varie “figure” come ad esempio il front lever:

Si parte sempre dagli esercizi più semplici e comunque sempre in base al livello di partenza di ciascuna persona.

Il Calisthenics presenta diversi tipi di esercizi che permettono da subito di mettersi alla prova anche partendo da zero, quindi anche se non ti sei mai appeso ad una sbarra o non hai mai praticato attività sportiva. Con costanza e determinazione si andranno ad incrementare il livello di difficoltà degli esercizi, e con questo contemporaneamente sarà possibile notare anche un aumento della propria massa muscolare e della forza esplosiva.

Abbiamo testato su di noi un incremento della massa muscolare solo dopo pochi mesi iniziali di esercizi.

Non serve aggiungere che tutto questo porta ad una grande soddisfazione".

Quali sono le caratteristiche per approcciarsi a questa disciplina?

"Le caratteristiche fondamentali sono costanza e disciplina. Questo sport non è adatto per chi crede nella “pillola magica” e per chi non è disposto ad impegnarsi. Per chi volesse mettersi alla prova e testare questo nuovo metodo di allenamento diamo la possibilità di effettuare una prima prova gratuita dei nostri corsi".

Vantaggi e svantaggi?

"I vantaggi sono molteplici. Partendo dai fattori fisici, lavorando a corpo libero i risultati di aumento della massa e definizione del fisico sono visibili già dopo pochi mesi.

Quindi è un'attività ideale per raggiungere buoni risultati già dopo poco tempo dato che in ogni singolo esercizio gran parte dei muscoli del corpo vengono sollecitati contemporaneamente. Inoltre è uno sport individuale, ma fondamentalmente si condividono i risultati con tutto il gruppo. Quando uno di noi o i nostri allievi raggiungono degli esercizi di difficoltà superiore siamo entusiasti, ci carichiamo a vicenda e quindi non è presente competizione tra di noi, ma una condivisione del risultato raggiunto.

E' un'attività che tempra molto anche a livello mentale. E' necessaria concentrazione e costanza che permettono di arrivare ai risultati, quindi il concetto fondamentale è non arrendersi e non demotivarsi mai.

Per quanto riguarda gli svantaggi non ce ne sono tanti... diciamo che bisogna dedicare molto tempo a questa attività per raggiungere gli obiettivi. Non sono presenti dei rischi particolari ma sicuramente ogni esercizio deve essere sviluppato in maniera corretta. Abbiamo infatti provato sulla nostra pelle che se non ti alleni bene e con le corrette propedeutiche gli acciacchi fisici possono essere più frequenti.

Ed è per questo che abbiamo sviluppato un nostro metodo, il Metodo Bartitans, che permette a noi e ad i nostri allievi di limitare il più possibile eventuali infortuni, andando a correggere posture ed elaborando schede personalizzate che si adattano alle esigenze delle persone. Seguiamo gli allievi e mostriamo come fare in maniera corretta gli esercizi, spingendoli sempre a fare del loro meglio, a superare i loro limiti.

Se non ti alleni in maniera corretta potresti farti male e ciò rallenterebbe ulteriormente il raggiungimento dei tuoi risultati".

Sono presenti gare o esibizioni?

"Certo, essendo una disciplina riconosciuta sono diverse le esibizioni e le gare.

Le gare si strutturano in 3 tipologie: la prima è l' "endurance", vale a dire in riferimento alla resistenza. Si tratta di circuiti da effettuare nel minor tempo possibile. La seconda tipologia è denominata "zavorre" cioè ripetizioni con un peso. La terza tipologia è dedicata alle "skills", vale a dire mostrare ad una giuria le varie figure e naturalmente più difficili sono e più il punteggio sarà elevato”.


Siete legati a qualche gara o esibizione in particolare a cui avete partecipato?

"Sicuramente alla prima nostra esibizione alla Cava dei Balestrieri durante l'estate scorsa. Siamo molto legati inoltre alla partecipazione ai "Talenti dei Castelli 2017". Abbiamo partecipato come rappresentanti del Castello di Domagnano, posizionandoci al primo posto!

Per quanto riguarda le esibizioni, da qualche mese partecipiamo come special guest alle serate organizzate dal Tunga”.

Avete qualche progetto futuro?

"A breve partiranno i lavori per un bellissimo impianto a Domagnano.

Abbiamo deciso di investire tutto il premio in denaro vinto a "I talenti dei Castelli" per costruire una fantastica struttura esterna.

Dobbiamo infatti ringraziare anche la Giunta di Castello di Domagnano per aver accettato il nostro progetto ed aver contribuito ad esso. Stiamo cercando gli ultimi fondi per dare via ai lavori e saremo molto grati a chiunque voglia contribuire al nostro progetto. Naturalmente la nuova struttura sarà aperta a tutti coloro che vorranno allenarsi. La nuova struttura sarà straordinario, il sogno di ogni calistenico!

Invitiamo tutti coloro che vogliono partecipare alla costruzione di questo fantastico progetto a contribuire economicamente.

Grazie a questo parco, che darà risalto alla nostra Repubblica facendola diventare punto di riferimento nel panorama dell’allenamento a corpo libero della Riviera, e perché no, anche d’Italia, in futuro potremo organizzare gare che incentiveranno il turismo sportivo e di conseguenza aiuteranno l’economia del paese.

Contattateci sulla nostra pagina Facebook o tramite il numero 3314373097 (Gian Marco) Più in generale il nostro obiettivo è quello di far crescere sempre di più questa disciplina e creare un vero e proprio movimento. Far passare dunque l'idea che il Calisthenics è la disciplina più indicata per chi vuole impegnarsi per ottenere un bel fisico scolpito insieme a livelli di forza elevati. Inoltre grazie al nostro Metodo Bartitans è possibile approcciare questa nuova disciplina partendo da zero e senza il rischio di infortuni.

Per tutti i lettori del giornale on-line Libertas.sm che volessero intraprendere questa nuova disciplina per trarne tutti i suoi vantaggi noi abbiamo riservato un’offerta esclusiva per testare il nostro metodo con una seduta di allenamento gratuita e personalizzata con un coach Bartitans. In aggiunta verrà elaborata una scheda personalizzata di cui si potrà usufruire indipendentemente dalla sottoscrizione di un abbonamento o meno, ed infine un 25% di sconto sul totale dell’abbonamento per i primi 7 che ci contatteranno entro il 25 Settembre.

Per accedere a questa offerta contattateci sulla nostra pagina Facebook o tramite il numero 3314373097 (Gian Marco)

Grazie ragazzi per la bella intervista, vi auguriamo di continuare più forti che mai!

Baritans.it

Pagina Facebook Baritans