mercoledì 12 giugno 2019 15:39
SINDACATI

CSdL e CDLS contro il Governo sul servizio SMaC in Poste San Marino SpA

CSdL e CDLS contro il Governo sul servizio SMaC in Poste San Marino SpA

"Il Governo persevera in maniera incomprensibile con atti e delibere che riguardano Poste San Marino S.p.A., ciò nonostante le vigorose proteste contro l'intransigenza dello stesso Esecutivo evidenziata con gli inquadramenti "forzati" nel Contratto Servizi di 12 dipendenti delle Poste, poi rientrata anche grazie alla fermezza della CSU e, soprattutto, allo sciopero di oltre 10 giorni degli addetti postali".

Così si apre il comunicato a firma delle Federazioni Pubblico Impiego della CSdL e della CDLS che aggiungono "Con la Delibera numero 12 del 4 Aprile 2019 il Congresso di Stato concretizza una ulteriore ed inaccettabile forzatura che in questo caso riguarda il Servizio SMaC – San Marino Card: un ulteriore parte della Pubblica Amministrazione che viene immolata sull'altare delle privatizzazioni striscianti, per cercare di dare un senso a scelte fatte nel passato che sono profondamente sbagliate, antieconomiche e inaccettabili come la trasformazione dell'Ente Poste in Poste San Marino S.p.A".

Leggi il comunicato integrale

Fonte: CSdL, CDLS