martedì 21 settembre 2021 12:41
DIRITTI

San Marino. Aborto, Ass. Emma Rossi: "Non si può far finta che non esista"

San Marino. Aborto, Ass. Emma Rossi:

"L’interruzione volontaria di gravidanza è un dato di realtà e non è tollerabile che si continui a fingere che non esista".

Lo dice l'Associazione Emma Rossi, spiegando meglio in un comunicato che l’interruzione volontaria di gravidanza "è l’esito di un percorso di sofferenza di una donna o di una coppia".

"La sofferenza umana merita rispetto, comprensione e solidarietà. Sempre. L’interruzione volontaria di gravidanza a San Marino è reato e non è condivisibile che alla sofferenza si aggiunga la punibilità", si legge nella nota.

Tra qualche giorno "i cittadini saranno chiamati a pronunciarsi con un Sì o con un No su una questione tanto delicata quanto complessa: sarà un momento alto della nostra democrazia, ma anche la certificazione dell’incapacità delle istituzioni e delle forze politiche di assumersi la responsabilità di dare risposta a chi da tempo ha legittimamente proposto di affrontare la questione".

L’Associazione Emma Rossi ritiene che "il confronto delle idee, specie in presenza di argomenti che pongono problemi etici e umani significativi, abbia bisogno di ragionevolezza, equilibrio e onestà intellettuale e di reciproco rispetto e lealtà; non abbia bisogno invece di aggressività, di polemiche  e di strumentalizzazioni, fino al punto di sfruttare la disabilità delle persone o la propria funzione pubblica".

L’obiettivo "dovrebbe essere per tutti quello di uno Stato sociale laico che sappia tutelare e proteggere chi ha più bisogno d’aiuto e sappia rispettare la libertà di scelta delle persone anche rispetto alla propria vita e a quella della propria famiglia e, infine, sappia farsi carico delle proprie responsabilità in nome della comunità di cui è espressione".

Come scriveva Emma Rossi: “…È necessario umanizzare il potere, ripensandone le categorie, la nozione di profitto, i meccanismi della distribuzione della ricchezza, attribuendo all’individuo, donna o uomo, la centralità dei valori e la uguale libertà e dignità nel determinare le scelte riguardanti la propria persona…”.

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Fonte: Varie