mercoledì 13 marzo 2019 08:56
RASSEGNA STAMPA

«Assediato dai cinghiali ho costruito quelle armi»

«Assediato dai cinghiali ho costruito quelle armi»

«Assediato dai cinghiali ho costruito quelle armi»

Il venticinquenne accusato di fabbricazione e detenzione di armi illegali si difende, ma le indagini vanno avanti

ANDREA ROSSINI. Il consulente nominato dalla procura per valutare la funzionalità del fucile artigianale costruito dal giovane arrestato si è “complimentato”per la sua abilità. Quelle armi ricavate da semplici tubi di ferro possono sparare e fare anche molto male. Il diretto interessato, il venticinquenne Alessandro Ferraro, nato a Cattolica e residente a Saludecio, ieri mattina ha spiegato che non era quella la sua intenzione (è difeso dall’avvocato Maria Rivieccio).
«In campagna - è la sua versione - sono assediato dai cinghiali e ho costruito io stesso quella roba con l’intenzione di esplodere qualche colpo in aria per tenerli lontano».  (...)

Tratto dal Corriere Romagna