sabato 10 agosto 2019 09:17
RASSEGNA STAMPA

Rimini. Non lo fa salire in stanza con una donna. «Aggredito alle spalle e picchiato»

Rimini. Non lo fa salire in stanza con una donna. «Aggredito alle spalle e picchiato»

Non lo fa salire in stanza con una donna. «Aggredito alle spalle e picchiato»

Giuseppe Pivetta, 55 anni, lavora come portiere di notte all’hotel Giumer di via Bari. Ha riportato la frattura di tre costole e una lesione seria alla retina dell’occhio destro

ENRICO CHIAVEGATTI. «Tu non hai fatto niente di male. Hai solo fatto, e bene come sempre, il tuo lavoro». Lo ripete, tra un commento e l’altro, Vito Antonucci, titolare con la moglie da un anno dell’hotel Giumer di via Bari a Miramare. Il “mantra” è recitato per Giuseppe Pivetta, 55 anni, di professione portiere di notte, picchiato a sangue da un 20enne arrivato in Riviera da Avellino, che la notte tra mercoledì e giovedì scorsa, voleva salire in stanza con una ragazza conosciuta in vacanza. Giuseppe occupa un letto della Medicina d’urgenza dell’ospedale Ceccarini. L’aggressore gli ha rotto tre costole ma, soprattutto, danneggiato la retina dell’occhio destro: «Sono appena tornato da una visita al Bufalini, dovrò tornarci il prossimo 14 agosto, solo allora dovrebbero essere in grado di dirmi quando dovrò essere operato». (...)

Tratto dal Corriere Romagna