martedì 14 aprile 2020 15:20
MUSICA

Coriano. Una colonna sonora per il calcio targata Mario Fucili e Totò Schillaci

Coriano. Una colonna sonora per il calcio targata Mario Fucili e Totò Schillaci
Mario Fucili e Salvatore Schillaci

“Gli anni degli anni” di Mario Fucili e Totò Schillaci colonna sonora del challenge pasquale della Nazionale Attori e Cantanti e della Nazionale Giornalisti Rai.

Canta gli anni ’90 - si legge in un comunicato -, anzi “racconta alla nuova generazione di Camporese con Cané, Alberto Tomba sul Sestriere, Non è la Rai e il Mondiale del 1990”. Quello delle Notti Magiche di cui ricorrono i 30 anni fra qualche mese. E Mario Fucili, il frontman dei 78 Bit, lo fa proprio insieme all’eroe di quella rassegna iridata che ha infiammato il Belpaese e viene riproposta peoprio in questi giorni su Sky: Totò Schillaci.

Chi non ricorda lo sguardo assatanato del bomber dopo ogni gol fino al titolo di capocannoniere? Bene, il romagnolo che oltre ad aver calcato il palco di Sanremo Giovani 2004 con ‘Fotografia’ vanta un passato fra i campi del calcio dilettante e il campionato sammarinese e il centravanti che ha fatto appunto sognare quell’intera generazione hanno lanciato insieme il brano ‘Gli anni degli anni’ e in tandem sono entrati a far parte della Nazionale attori e cantanti. Rappresentativa che nei giorni di Pasqua ha lanciato insieme alla Nazionale Giornalisti Rai un challenge per invitare la gente a restare in casa magari divertendosi insieme a lori: attori, personaggi del jetset e cronisti si sono sfidati a distanza a palleggi, acrobazie col pallone, rovesciate e “acrobazie” con tanto ovviamente di telecronaca. E colonna sonora. Ed è qui che entra in gioco ‘Gli anni degli anni”. Il brano di Mario Fucili e Totò Schillaci è infatti fra quelli scelti per accompagnare le esibizione. In un parterre de roi che comprende performance di Aldo Baglio del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, di Alvaro Vitali, Stefano Masciarelli, Paolo Sassanelli…

«E’ stato un onore per me cantare insieme a quello che era un mio idolo della gioventù ed è un vero orgoglio che la nostra canzone sia stata scelta per lanciare un messaggio tanto importante a tutti gli italiani. Non vedo l’ora come tutti di poter uscire e magari tirare quattro calci per beneficenza con gli amici della Nazionale Attori e Cantanti, ma per riuscirvi continuiamo tutti a rispettare le regole e a stare in casa!” commenta Fucili facendo proprio l’appello di gruppo»".

Fonte: Varie