sabato 23 maggio 2020 08:00
RASSEGNA STAMPA

Rimini. «Spiagge aperte, ma non ci saranno lettini»

Rimini. «Spiagge aperte, ma non ci saranno lettini»

«Spiagge aperte, ma non ci saranno lettini»


Riapre la stagione balneare, bagnini infuriati. L’assessore Frisoni replica: «Diciotto metri per ombrellone? È nell’interesse di tutti»


Da oggi si torna finalmente al mare. Ma gli ombrelloni resteranno chiusi in moltissimi stabilimenti di Rimini, ancora indietro con i lavori di pulizia e manutenzione. Tant’è che diversi bagnini hanno già avvertito i clienti affezionati: «Non venite al mare, perché tanto il lettino non ve lo diamo». Su buona parte del litorale riminese i forzati della tintarella dovranno allora accontentarsi di stendere l’asciugamano sulla sabbia, perché pochi saranno i bagni e anche i bar e i ristoranti di spiaggia in grado di partire. E poi c’è il problema di arrivarci, in spiaggia: da Marina centro a Torre Pedrera e a Viserba, i cantieri del lungomare impediscono completamente l’accesso. Non ci sono ancora né camminamenti né corridoi temporanei (...)

Articolo tratto da Resto del Carlino 

---

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782