A San Marino finiscono schiaffeggiati i contribuenti onesti

La riforma tributaria che la classe politica della Repubblica di San Marino si accinge ad approvare in Commissione Finanze costituisce uno schiaffo ai contribuenti onesti.

E’  uno schiaffo ai contribuenti onesti mantenere la segretezza sui beneficiari effettivi di azioni e  quote societarie e sui proprietari di beni perfino immobiliari, attraverso fiduciarie sammarinesi e non sammarinesi,  società anonime di paesi offshore, eccetera. Quei redditi,se mai emergeranno, per detti privilegiati   non faranno comunque cumulo con gli altri redditi.

Fra l’altro, in questo modo  si perpetua quel sottobosco che fa della Repubblica la pecora nera, fra gli Stati del Consiglio d’Europa, nella lotta alla corruzione. Lotta alla corruzione che in effetti a San Marino deve ancora partire come ha certificato la recente rilevazione degli esperti  del Greco

Lo si perpetua quel sottobosco nonostante che le recenti indagini avviate  in numerose procure italiane (Decollo
Money
, Staffa, Criminal
Minds
, Black hawks)  abbiano dimostrato che vi si è annidata la malavita organizzata italiana nelle varie forme: ‘ndrangheta, camorra, sacra corona unita.

Si prevede che la riforma fiscale sarà varata a favore dei ‘diversamente onesti‘ con una maggioranza bulgara come è avvenuto per le precedenti furbate  politiche sulla prima – falsa – abolizione  e sulla  seconda – altrettanta falsa – abolizione delle società anonime. Entrambe false  abolizioni, perché hanno cassato le società anonime ma non l’anonimato societario, mantenuto, appunto, attraverso le fiduciarie.

Le fiduciarie sono la linea del Piave a difesa del sistema quo ante, come del resto era emerso dalla difesa stizzita da parte dell’establishment sammarinese alle osservazioni, in proposito,  del  Sottosegretario Viale.

 

ASCOLTA IL GIORNALE RADIO DI

OGGI

OGGI I

GIORNALI PARLANO
DI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette

di Ranfo

Accadde oggi, pillola di
storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy