A San Marino la Novomatic prende 2milioni di euro all’anno per il gioco d’azzardo

Alla Novomatic, la società austriaca fornitrice di macchinette Keno per il casinò automatizzato di Rovereta, sarebbe corrisposto un canone di affitto annuo di 2milioni di euro.
A rivelarlo è La Tribuna Sammarinese.
Si legge infatti sul giornale: ‘Qual è l’importo di questo affitto? Ebbene, proprio 2 milioni di euro all’anno, il valore stimato da Masi per l’intera sala. L’affermazione per cui la Novomatic appare quindi più come un socio dell’attività che un semplice fornitore, acquisisce un certo peso.

Tito Masi, in qualità di Segretario di Stato all’Industria nel primo governo post giugno 2006 aveva affermato che era stata erogata
una buonuscita alla Giochi San Marino per acquisire tutto il necessario per proseguire l’attività passata in mano allo Stato.

Novomatic è la ditta famosa a San Marino per aver convocato

una conferenza stampa per ammonire i politici sammarinesi contrari ai giochi direttamente a Palazzo Begni, come fosse padrone dello Stato.
Di certo l’uomo bastone del pollaio ha continuato anche dopo il 31 gennaio 2007 a impestare i luoghi della politica ed ancora continua, a giudicare dal silenzio omertoso attorno alla vicenda dei giochi. Condizioni di analogo trattamento sono state riservate alla società Casinos Austria che pure si tace dopo la
conferenza stampa a Vienna e dopo
l’exploit del Dr. Michael Scherz?

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy