Casali (Nps) stoppa nuovi scenari a San Marino

Ieri sera al dibattito politico su San Marino nell’ambito della Festa dei Moderati (Popolari Sammarinesi e Alleanza Nazionale Sammarinese), ferma e netta presa di posizione di Augusto Casali, Segretario di Stato alla Giustizia nel governo attuale ed anche fondatore e leader di Nuovo Partito Socialista (coalizione Patto per San Marino, maggioranza in Consiglio Grande e Generale) a proposito di voci di modifica della compagine governativa.

Voci di possibili modifiche della compagine governativa

– con i relativi necessari cambiamenti nella legge elettorale attuale che le vieta – sono corse a seguito della nuova situazione verificatasi sullo scenario politico sammarinese con la
scissione del Partito dei Socialisti e dei Democratici (coalizione Riforme e Libertà, minoranza in Consiglio). In particolare sembrano coinvolti in tale voci Gruppo Socialista Riformista e Democratici di Centro (Riforme e Libertà) ed Europopolari per San Marino (e forse Arengo e Libertà) di Patto per San Marino.

Ebbene Casali ha stroncato queste voci affermando che non si vede alcuna necessità di cambiare la legge elettorale e nel caso che questa venga cambiata, i cambiamenti possono entrare in vigore solo per la successiva tornata elettorale. Come dire che ogni aspirazione a cambiare il quadro politico attuale di maggioranza e di opposizione nella corrente legislatura deve ritenersi puro velleitarismo.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy