Cattolica. In chiesa con lo scooter. “Abbonata” la pena di 5.250 euro: saranno sufficienti 30 giorni di lavori socialmente utili

Il 19enne di Cattolica era stato condannato a 2 mesi e 10 giorni di reclusione, tramutati in 5mila euro di multa. Ora il giudice ha accolto la richiesta del legale del giovane per i lavori socialmente utili.

E. ROS. – Con lo scooter aveva fatto irruzione in due chiese, «sgommando» fino all’altare e spaventando i fedeli raccolti in preghiera. Una spacconata, con tanto di video caricato sui social per divulgare le sue gesta (vedi video in fondo), che al 19enne riminese, residente a Cattolica, era costata la condanna (per decreto penale) al pagamento di 5mila e 250 euro di multa, in sostituzione della pena a 2 mesi e 10 giorni di reclusione. Ma l’imputato non metterà neppure mano al portafoglio. Ieri infatti il suo legale, l’avvocato Matteo Mattioli, ha ottenuto per il suo assistito l’ammissione ai lavori di pubblica utilità. Presterà servizio alla cooperativa T41 per 30 giorni. E se svolgerà tutti i compiti previsti dal programma, il reato sarà dichiarato estinto. Anzi, i reati. Il 19enne è accusato di danneggiamento e turbamento delle funzioni religiose. (…)

Articolo tratto dal Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy