Consiglio Centrale P.D.C.S.

COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio Centrale del P.D.C.S. si è riunito ieri sera per fare il punto sulla situazione politica e per aprire la campagna di Tesseramento 2009.

I lavori hanno preso il via dalla relazione del Segretario Valentini: “Abbiamo vissuto il 2008 ricercando un’alternativa possibile al Governo di allora che operava ogni giorno contro gli interessi del Paese. L’abbiamo fatto con una coscienza più matura della nostra storia, che il 60° della fondazione ci ha stimolato a recuperare, e con una consapevolezza maggiore del contributo che la nostra identità poteva rappresentare per un percorso di aggregazione e di unità, contro la disgregazione degli ultimi tempi.

Abbiamo vinto questa prima scommessa: l’alternativa di governo è partita e il percorso di aggregazione è iniziato e sta dando i suoi primi frutti…

Cosa abbiamo davanti oggi? Una situazione del Paese che presenta molte difficoltà, forse più di quelle che pur immaginavamo.
È la somma di situazioni problematiche di natura diversa: alcune che non dipendono da noi, altre che invece sono la conseguenza dei ritardi e degli errori commessi negli ultimi anni…

È certo tuttavia che abbiamo le risorse per uscire da questa situazione, perché ci sono tante energie e tante potenzialità da sviluppare, ma siamo sicuri che sarà necessario uno sforzo comune per dare al nostro Paese un nuovo assetto: sia sul piano interno, sia nei rapporti con l’Italia e con gli altri Stati.

Dovremo valutare come sostenere quello che funziona e può aiutarci a crescere e come cambiare o tagliare quello che c’è di ostacolo…”.

Sono seguiti gli interventi dei Segretari di Stato, Gatti, Podeschi e Venturini che hanno esemplificato come il Governo si stia muovendo con determinazione su tutte le priorità che già il programma aveva indicato e che l’aggravarsi della crisi internazionale e la situazione particolare delle banche stanno rimarcando.

Gatti ha illustrato come in questo contesto si stia lavorando per fare in modo che le procedure rafforzate, adottate nei confronti degli Istituti di Credito Sammarinesi, conseguenza della nostra esclusione dalla white list, non ci impediscano di permanere nel sistema italiano dei pagamenti.

Podeschi ha riferito le misure che il governo sta adottando per far fronte alle conseguenze negative che la crisi sta riservando anche alle famiglie sammarinesi e ha espresso nonostante ciò, la volontà di procedere celermente al completamento della riforma previdenziale per guardare con lungimiranza agli sviluppi futuri del nostro sistema sociale.

A Venturini è toccato infine dare comunicazione del quadro di interventi nei settori della viabilità, dei parcheggi e degli edifici scolastici a cui, con grande celerità, si sta dando l’avvio.

Il capogruppo Luigi Mazza ha poi descritto l’organizzazione e il lavoro del Gruppo Consigliare che ha iniziato a ritrovarsi con cadenza settimanale per sostenere adeguatamente l’attività del Governo e del Consiglio.

Nel corso della serata diversi membri hanno preso la parola per esprimere piena condivisione nei confronti dell’iniziativa del governo e per rimarcare con soddisfazione che tale iniziativa avviene ora nel rispetto delle indicazioni che emergono dal Partito.

Proprio su questo aspetto Valentini ha concluso: “l’azione del P.D.C.S. è nata come espressione di una realtà popolare che sta alla base, alla radice dell’azione politica stessa. È necessario pertanto che mentre portiamo avanti con determinazione l’attività di governo, si continui a far crescere il coinvolgimento con tutti gli organismi del Partito e con tutti gli ambiti della società.”

Su questi indirizzi partiranno nel mese di Febbraio gli incontri nelle sezioni per il Tesseramento 2009 e in vista del momento della festa che avrà luogo al WTC il 20 Febbraio.

San Marino, 29 Gennaio 2009

L’Ufficio Stampa del P.D.C.S.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy