Contro San Marino da un Tremonti all’altro

Visco Tremonti Siniscalco Visco-Padoa Schioppa Tremonti.
Ad ogni

cambio di titolare al ministero dell’Economia italiano, un brindisi a Palazzo Begni, sede, a San Marino, sia della Segreteria degli Esteri che di quella delle Finanze.

Ogni volta l’euforia è durata poco.

Perché?

La risposta arriva da IlSole24Ore.
‘Il Visco-Dracula era solo folklore, Visco e Tremonti erano e sono amicissimi e vanno in vacanza insieme’.
Parola del direttore del Giornale Vittorio Feltri. Che condivide le parole di Tommaso Padoa-Schioppa, quando parla di continuità tra la politica economica del governo Prodi e quella di Giulio Tremonti.
‘ Per quanto riguarda la lotta all’evasione – esemplifica Feltri – Tremonti ha ottenuto risultati migliori. Ma proprio perché ha usufruito del lavoro già fatto da Padoa-Schioppa e Prodi’.
Insomma, anche nel centro-destra, non c’è alcun imbarazzo nell’ammettere che il rigore di Tremonti è figlio di quello del precedente governo di centro-sinistra. Anzi, puntualizza Feltri ‘chi non coglie quella continuità lo fa solo perché accecato dallo schieramento di partenza’.

Insomma l’attuale durezza del governo di Roma nei confronti della Repubblica di San Marino emersa all’esterno venerdì 28 agosto 2009 a Rimini trova una larga condivisione nel mondo politico italiano, tanto che nessuno si è levato a difendere San Marino nemmeno davanti alla capitolazione del 26 novembre 2009 (in pratica una monachizzazione di San Marino).

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy