Csdl sul prestito Cargill: “Buttati via da San Marino quasi 5 milioni di euro tra interessi e costi di intermediazione”

Prestito Cargill, San Marino ha buttato via quasi 5 milioni di euro. Csdl: “La relazione dell’agenzia Fitch non esclude che il nostro Stato dovrà stanziare altre risorse per la copertura degli Npl delle banche: operazione che produrrebbe ulteriore debito pubblico”

(…) “Nel report di Fitch – ha dichiarato il segretario della Confederazione sammarinese del lavoro, Enzo Merlini – si legge che San Marino non ha ancora attuato il piano per la messa in sicurezza degli Npl delle banche, nonostante la norma approvata nel 2021, e ciò costituisce una grande preoccupazione. Peraltro, l’agenzia di rating non esclude che la copertura degli stessi ‘crediti non performanti’ necessiterà di ulteriori finanziamenti pubblici. In tal caso, il debito pubblico sammarinese, arrivato alla enorme cifra di 1 miliardo e 200 milioni, aumenterebbe ulteriormente. Fitch mette poi in evidenza un altro problema, quello del rifinanziamento del debito estero, in scadenza nel 2024. In effetti, è legittimo domandarsi: se un anno e mezzo fa San Marino ha emesso sul mercato internazionale 340 milioni di titoli di debito pagando interessi pari al 3,25% annuo, quando i tassi erano prossimi allo zero, ora che questi si stanno alzando, quanto li dovremo pagare? La conclusione è che non è detto che saremo in grado di rifinanziare quel debito”. (…)

“Ricordo che la Csdl – ha precisato Merlini – ha manifestato contro il debito Cargill, ottenuto dal governo di San Marino prima della collocazione dei 340 milioni di titoli internazionali. Sostenevamo che era possibile reperire nel nostro territorio alcune decine di milioni per far fronte alle esigenze di liquidità del momento, evitando quel finanziamento. Oggi emerge che quei soldi effettivamente non servivano; quindi abbiamo letteralmente buttato via 4-5 milioni tra interessi e costi di intermediazione”. (…)

Articolo tratto da La Serenissima

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy