Di nuovo Asset Banca in Consiglio 29 e 30 gennaio, con le dimissioni di Valentini

Torna a riunirsi martedì 29 e mercoledì 30 gennaio il Consiglio Grande e Generale della Repubblica di San Marino per riprendere in esame in seduta segreta la questione Asset Banca, a seguito dell’indagine della procura di Forlì, sui presunti collegamenti di detta banca con Banca di Credito e Risparmio di Romagna. A seguito dell’indagine sono state arrestate 10 persone fra cui tre sammarinesi: Stefano Ercolani, presidente, Barbara Tabarrini, direttore generale e Stefano Venturini, membro del Consiglio di Amministrazione di Asset Banca.
Nella precedente tornata un ordine del giorno della maggioranza di governo formata da Partito dei Socialisti e dei Democratici, Alleanza Popolare, Sinistra Unita e Democratici di Centro era stato approvato con 28 voti favorevoli. Mentre un ordine del giorno presentato dai partiti di opposizione aveva registrato una parità di voti: 28 contro 28.

La seduta consiliare martedì 29 riprenderà, in seduta segreta, rimettendo in votazione l’ordine del giorno su cui si era verificato un voto di parità.

Inoltre ancora in seduta segreta approderanno in aula le dimissioni del presidente della Banca Centrale della Repubblica di San Marino, dr. Antonio Valentini. Quindi i lavori proseguiranno in seduta pubblica con il completamento di alcune commissioni e l’esame delle istanze d’arengo.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy