Elezioni politiche Italia, boom di preferenze per Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia. A Rimini l’affluenza più bassa in Emilia Romagna

L’onda del centrodestra nei feudi rossi. Affluenza in netto calo quasi ovunque. Boom di preferenze per Fd’I, coalizione in vantaggio quasi ovunque

LORENZO TAZZARI – L’affluenza alle urne sembra non aver lasciato scampo al centrosinistra romagnolo. Partiti, al rilevamento delle 12, in sostanziale parità con le elezioni politiche del 2018, il divario con il centrodestra è cresciuto alle 19 per poi confermarsi alle 23. Sulla base dello spoglio dei primi seggi, questo risultato sembra aver favorito i partiti aggregati a Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia in primis, oltre a Forza Italia e Lega), a discapito del Pd e dei suoi alleati. È una prima, sommaria analisi sulla base dei dati ufficiali relativi allo spoglio delle prime schede, intorno all’una di notte. (…)

Per quanto riguarda Rimini, si registrerebbe una delle affluenze più basse della regione. In questa provincia, in alcuni Comuni il tracollo è ben evidente: a Misano ha votato il 68% degli elettori contro l’80% del 2018, 12 punti in meno; a Riccione finisce 69,48% contrio78,38%, a Coriano 74.1% a 83,46%. In provincia di Forlì-Cesena spicca Borghi, dove vota il 63,74% degli elettori, quando nel 2018 furono il 74,42%. I primi dati (268 sezioni su 715) vedevano il centrodestra in netto vantaggio con oltre il 41% contro il 33,78% del centrosinistra. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy