Interpellanza sul ‘progetto San Marino’ della Guardia di Finanza

I Consiglieri del Gruppo dei Democratici di Centro, Pier Marino Mularoni, Rosa Zafferani, Giovanni Lonfernini e Cesare Antonio Gasperoni, hanno presentato al Governo la seguente interpellanza: “A seguito di notizie di stampa è emersa l’esistenza di un piano di intervento della Guardia di Finanza italiana, denominato: “Progetto San Marino”. Sembrerebbe che, con tale progetto, l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza, a seguito di precisi imput dell’autorità politica, intendano sviluppare un’azione tesa a individuare e reprimere casi di evasione (soprattutto IVA), posti in essere da Società operanti nell’ambito dell’interscambio commerciale italo-sammarinese. Tale azione sembrerebbe disporre verifiche sulle operazioni poste in essere nelle annualità 2003, 2004, 2005 e 2006, se e in quanto interessate da transazioni commerciali con operatori sammarinesi, e sembrerebbe prevedere accessi presso i clienti di operatori sammarinesi con posizione a rischio e accessi presso i fornitori di operatori sammarinesi ritenuti maggiormente significativi. Il tutto si svilupperebbe in 22 Province, con 75 verifiche sostanziali nel periodo maggio-luglio del corrente anno. Nel 1997 San Marino subì l’accerchiamento fisico da parte della Guardia di Finanza ai propri confini, con ingenti danni economici e di immagine. Oggi, se tali informazioni fossero confermate, assisteremmo ad un accerchiamento virtuale, certamente meno eclatante, ma sicuramente ancora più grave del precedente e con danni ingenti per l’economia sana di San Marino. Pertanto interpelliamo il Governo per sapere: 1) se è a conoscenza di tale progetto e come intende intervenire a tutela della maggioranza delle aziende sammarinesi, che operano correttamente nell’ambito dell’intercambio con l’Italia; 2) se, nel contesto degli incontri tecnico-politici per la stesura dell’Accordo di cooperazione economica con l’Italia, tale problematica sia all’ordine del giorno e con quali ipotesi di soluzione, per giungere alla normalizzazione dei rapporti tra San Marino e Italia”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy