La storia del Sovrintendente Rotondi diventa un film da girare fra San Marino e Marche

Oggi la riunione organizzativa per dare il via ad una produzione cinematografica nata grazie al rapporto fra Repubblica e territori limitrofi.

La Segreteria di Stato al Turismo segnala che “la sede della Fondazione Marche Cultura presso il Consiglio Regionale delle Marche ad Ancona ha ospitato questa mattina un incontro al quale hanno preso parte il Segretario di Stato per il Turismo della Repubblica di San Marino Federico Pedini Amati, il Responsabile di Marche Film Commission Francesco Gesualdi insieme a Silvia Pincini e Sofia Cecchetti, il Sindaco di Sassocorvaro-Auditore Daniele Grossi, l’assessore alla cultura del comune di Carpegna Luca Pasquini, Alice Lombardelli del Comune di Urbania e Urbino, Alberto Biral, vicesindaco di Carpegna e Lorena Varano, assessore alla Cultura di Sassoferrato per un incontro con la casa di produzione Quality Film rappresentata da Amedeo Letizia, Mariella Li Sacchi, Michele Lella e dal regista Roberto Dordit.

Sul tavolo una prestigiosa collaborazione fra territori e amministrazioni che si pone l’obiettivo di realizzare una produzione cinematografica sulla storia di Pasquale Rotondi.

Pasquale Rotondi fu Sovrintendente alle Gallerie e alle Opere d’Arte delle Marche durante la Seconda Guerra Mondiale. A lui si deve il salvataggio di migliaia di opere d’arte, che vennero nascoste e conservate nel Montefeltro (Rocca di Sassocorvaro, Palazzo dei Principi di Carpegna, Palazzo Ducale di Urbino).

La vita e l’opera di Pasquale Rotondi dal 1997 ispirano, a Sassocorvaro, un Premio intitolato alla sua memoria e dedicato ai “salvatori dell’arte”. Le operazioni di salvataggio dell’arte in tempo di guerra già nel 2004 furono al centro del film “Monuments men” diretto e interpretato da George Clooney. Nel 2019 l’allora Ministro Franceschini annunciò una grande mostra sui salvataggi delle opere d’arte durante la Seconda Guerra Mondiale.

Oggi la collaborazione e l’entusiasmo per l’iniziativa hanno portato ad un impegno comune perchè le riprese dell’opera cinematografica possano avviarsi già nei primi mesi del 2023. Fondi a sostegno del progetto sono già stati stanziati, altri finanziamenti potrebbero presto arrivare. Il film verrebbe girato nella Repubblica di San Marino dove Pasquale Rotondi venne insignito dell’Onorificenza di Sant’Agata e nei Comuni di Sassocorvaro Auditore, Carpegna, Urbino, Urbania, Pesaro, Cagli, Fano, Fossombrone, Senigallia, Piobbico e Sassoferrato dove Rotondi trascorse la sua vita.

La realizzazione di una produzione cinematografica nelle Marche e nella Repubblica di San Marino concretizzerebbe i progetti sullo sviluppo del cine-turismo inseriti tra i settori strategici del Tavolo Turistico Territoriale”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy