Maggioranza con qualche incertezza a San Marino

La Tribuna Sammarinese mette in evidenza qualche ‘incertezza’ nella maggioranza, Patto per San Marino, nel sostenere in Consiglio Grande e Generale le posizioni del governo.

Ieri sera Democratici di Centro ha parlato di defezioni di voti nel sostenere la
relazione sulla economia presentata ed illustrata da Marco Arzilli, Segretario di Stato all’Industria.

Oggi la tribuna si sofferma su due ordini del giorno presentati dalla opposizione.

– ‘Ordine del Giorno presentato dai Gruppi Consiliari di opposizione sulla situazione economica dell’Azienda dei Servizi e per un nuovo piano di sviluppo delle attività della stessa ‘. ‘Votazione: 25 sì, 26 no

‘Ordine del Giorno presentato dai Gruppi Consiliari di minoranza affinché i Consiglieri ed i Cittadini (nominati nella seduta consiliare del dicembre 2008) rassegnino le dimissioni – in caso di palese conflitto di interessi tra le intervenute loro nomine e gli incarichi professionali/impegni in associazioni di categoria da essi svolti – e perché sia dato mandato al Congresso di Stato di predisporre – entro 3 mesi – una nuova normativa in tema di incompatibilità con gli incarichi istituzionali’. ‘Altra votazione risoltasi sul filo del rasoio ‘.

Quest’ultimo ordine del giorno era scaturito a suo tempo da una denuncia pubblica da parte di Alessandro Rossi di Sinistra Unita che aveva determinato anche una segnalazione alla Reggenza pro tempore.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy