Mi mancano solo le Hawaii: incontro pubblico con Maruzio Maniscalco e Silvio Catarina al Teatro degli Atti di Rimini

A due giorni dalla conclusione delle elezioni americane, con la vittoria storica di Barack Obama, primo presidente degli Stati Uniti afro –americano, il Centro Culturale Il Portico del Vasaio, propone un viaggio di immagini, musica e racconti attraverso l’America raccontata tramite gli occhi e le parole di un italiano trapianto negli USA. Giovedì 6 novembre alle ore 21.00 presso il Teatro degli Atti (Via Cairoli – Rimini) verrà presentato il libro ‘Mi mancano solo le Hawaii’ (Firenze, Società Editrice Fiorentina, 2008). Saranno presenti l’autore, Maurizio Maniscalco, e Silvio Cattarina.

‘Ho sognato a occhi aperti la Nba, i grattacieli di New York, Central Park, il Grand Canyon, la Mesa Verde, la Monument Valley, lo Yellowstone, il Mississippi River, le praterie, i bisonti, gli oceani con le foche e le balene, i ghiacci dell’Alaska, le paludi del sud, gli alligatori, le piantagioni di cotone, i cactus, i rodei, il deserto e persino i ‘tumbleweeds’ (quei cespugli che rotolano sempre, portati dal vento quando qualcosa di serio sta per succedere in un film western), gli indiani e la musica nera. A cinquantatré anni posso dire di averle viste tutte queste cose. E molto di più. Sì, perché in un modo o in un altro in America sono stato dappertutto. Mi mancano solo le Hawaii’.

Così scrive Maurizo ‘Riro’ Maniscalco nel suo libro che nasce che nasce dagli appunti di vita e di viaggio di un italiano trapiantato in America. L’autore, curioso, appassionato e acuto osservatore delle cose che lo circondano, ha girato gli Stati Uniti in lungo e in largo per lavoro e amicizia, coprendo quarantanove Stati su cinquanta (tranne appunto le isole Hawaii).
La narrazione parte con i capitoli su New York, mai conosciuta come ‘turista’ ma vissuta dal day one come un complesso e impegnativo luogo di quotidianità. Le pagine sono deliziosi schizzi di una città che solo chi ci vive (e la ama tanto da volerci continuare a vivere) può conoscere: dall’arrivo alla tragicomica avventura della messa a Harlem, fino allo smarrimento in una delle zone più malfamate di Brooklyn…
Da New York il libro si sviluppa come un viaggio dalla costa est a quella ovest fino a concludersi – geograficamente – in Alaska, passando per le praterie, il deserto, i grandi fiumi, il Grand Canyon… sempre con leggerezza, legando, intrecciando – talvolta senza alcuna soluzione di continuità – presente e ricordi di infanzia, ‘pesaresità’ nativa e ‘americanità’ acquisita.

Maurizio ‘Riro’ Maniscalco, pesarese di nascita (1955) e tradizione, milanese di educazione, newyorkese di acquisizione, vive con la moglie e i figli negli Stati Uniti dal 1994. Dirige l’Emerald Institute of New York. Ha inciso da musicista tre album con The Bay Ridge Band. L’ultima sua produzione musicale, Blues and Mercy, è stata realizzata con l’amico fraterno Jonathan Fields.

Silvio Cattarina, classe 1954, laureato in sociologia, psicologo. Nel 1990 diventa Responsabile della Comunità Terapeutica Educativa ‘L’imprevisto’ per minorenni tossicodipendenti e devianti. Nel 1996 ne diventa Presidente. Questa ultima esperienza che egli ha voluto proprio sul territorio pesarese, è, per il suo intento riabilitativo e terapeutico, qualcosa di unico in Italia.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy