Mirko Tomassoni risponde all’appello Giuseppe Guidi, Presidente Dc

Leggere il Suo Comunicato apparso sulla stampa recentemente, ha risvegliato al sottoscritto il senso del “dovere rispondere” pubblicamente, sensazione che avevo mitigato durante tutto il periodo in cui, in prima persona, ho vissuto gli accadimenti politici burrascosi ed assai funesti per il nostro Paese, che come tutti sanno ci hanno portato alle Elezioni anticipate del 9 Novembre prossimo…

Prima di Lei, altri politici, militanti più o meno in vista, aderenti, juniores, altri cittadini e cittadine, ed anche qualche giornalista stesso o editore, hanno sentito il bisogno di esprimere apertamente le proprie considerazioni rispetto alle vicende che, ripeto, hanno determinato il ricorso al Voto anticipato, ma nessuno prima del suo intervento mi aveva stimolato a replicare sui mezzi di informazione.

Non che il contenuto del suo Comunicato, mi abbia particolarmente scosso, preoccupato o irritato, non è questo…infatti il tono della mia risposta sarà del tutto pacato, ma perché l’appello che rivolge sostanzialmente ammirabile, pecca in qualche passaggio, di sincerità.

L’appello a mezzo stampa ai Suoi Delegati Consiglieri, se fosse sincero, sarebbe davvero apprezzabile, perchè è un bene ed è anche bello vedere chi ha le redini di un Organismo Politico storico quale la DC, dimostri risolutezza e serietà, pretendendo pubblicamente ai Suoi candidati di svolgere attività politica con spirito di servizio, dignità e Senso dello Stato, ma sono poco convinto che lo esigerà da questi discutendone con loro ad uno ad uno…

Io penso che la demagogia, falsa e fine a se stessa, il populismo strumentale, come da Lei descritti nel comunicato, sono ormai propri della politica in generale, in passato neanche la mia compagine politica ne è stata indenne…

Oggi però parecchia gente non crede più alle favole, quindi a molte persone adulte ma anche a tanti giovani, uomini e donne, non la si racconta più come un tempo…

La percezione che ho io, è che la gente vuole essere rappresentata in modo serio, dignitoso e responsabile.

A proposito di questo, non condivide con me il fatto che sia poco credibile condannare una parte politica di “attaccamento al potere” e di comportamenti irresponsabili, quando a fronti contrapposti il fine e la condotta sono esattamente i medesimi? La prossima nomina della Reggenza ad esempio, secondo Lei non è un buon momento per dimostrare il cambiamento?…dalle dichiarazioni del Suo Segretario politico, non sembrerebbe proprio così…e allora di che cosa vogliamo parlare alla gente?

Chi è capace solo di criticare senza avanzare mai un minimo di proposta tangibile, sarà penalizzato (emarginato è il termine da Lei usato) pesantemente il 9 Novembre prossimo. Ed anche gli imbonitori più navigati avranno vita dura a mio avviso, il moralismo strisciante ha segnato il passo, la gente vuole più consistenza dall’agenda politica.

Una speranza di cambiamento del sistema è data dalle prossime Elezioni, la bontà e la concretezza delle persone e dei programmi delle due coalizioni faranno la differenza, non certo invece, come da lei dichiarato, “chi lavora per il governo con le forze politiche che hanno basi valoriali e culturali comuni” perché questo alla gente non garantisce più nulla…

Due coalizioni quindi, una di Centro-Sinistra ed una di Centro-Destra, non deve vergognarsi ne di dirlo ne di esserlo di destra Presidente Guidi, non è mica una volgarità, anzi è una collocazione politica rispettabilissima. Anche perché disconoscendo questo aspetto, rischierebbe di offendere non solo l’intelligenza, ma anche l’educazione di un Suo alleato politico, quale Alleanza Nazionale.

Vede, io sono tra quelle persone che si dissociano da chi afferma >, affermare questo forse, serve a qualche politico come alibi per giustificare la sua presenza a dir poco stravagante in uno schieramento, o per saltare da un versante all’altro con una sufficienza sconcertante.

Credo ad esempio, che in una compagine di Centro-Sinistra oltre a caratterizzarsi per il guardare avanti e progredire, l’idea e la concezione della Sanità, della Scuola, del Lavoro, della difesa dei più deboli…siano tradizionalmente un tantino diverse dalle posizioni del Centro-Destra a vocazione conservatrice…e come me, ce ne sono tanti altri in questo Paese che la pensano così, che si identificano in una Coalizione Riformista e che si riconoscono nei valori del Cattolicesimo, della Laicità dello Stato e del rispetto dei Diritti della Persona.

Personalmente non so ancora se farò parte della lista dei candidati del PSD, devo decidere prima con la mia famiglia, da semplice cittadino però, condivido ed accolgo con favore il Suo appello per lavorare affinché il Paese riacquisti la Dignità che merita. Ed anche sul passaggio riguardo alle cose che occorrono per il Paese concordo, anzi concorderebbero pienamente in molti penso, perché purtroppo invece il problema Presidente Guidi, è come farle .

Nel riservarmi qualche riflessione invece sulla certezza dell’onestà politica del Suo schieramento, condivido da ultimo sull’importanza del Programma. Infatti il Programma Presidente, sarà fondamentale: verranno proposte alla scelta due visioni distinte e precise per la soluzione dei problemi del Paese da parte delle due coalizioni e questi costituiranno la cartina di tornasole per i cittadini che scrupolosamente controlleranno e giudicheranno per il prossimo futuro.

Bene, nell’Augurare francamente al Suo Partito ed alla Sua coalizione il miglior risultato possibile, porgo Distinti Saluti.

Mirko Tomassoni

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy