Movimento RETE. Truffa aggravata, liquidazione volontaria o contributi per enti inesistenti? Il governo fa il tris!

Capita spesso purtroppo che le risposte fornite dal governo alle nostre interpellanze siano elusive, poco esaustive o che, ancora peggio, il Segretario di Stato interpellato preferisca non rispondere a certi interrogativi costruendo un testo di risposta corposo ma fuorviante. Come alcuni studenti che, pur di non fare scena muta, improvvisano monologhi inconsistenti e fuori tema.

Per questo abbiamo depositato una nuova interpellanza relativa al finanziamento al Meeting, o meglio relativa al contributo che il nostro Stato elargisce a una fondazione indagata per truffa aggravata. L’accusa rivolta dalla Gdf è che la Fondazione Meeting abbia “tarato” i propri bilanci al fine di conseguire delle perdite e li abbia usati per andare a chiedere contributi ad enti pubblici.  San Marino sta collaborando nelle indagini? Ha controllato che i bilanci presentati dalla Fondazione (e allegati alle delibere di spesa del Congresso di Stato) siano regolari?  Perché il Segretario agli Affari Esteri continua a dire che il Meeting ci porta turismo, e poi non è in grado di fornirci i dati di questo ritorno turistico? Perché continua a dire che non è possibile averli, dopo trent’anni che la nostra Repubblica partecipa al Meeting? A cosa è servito istituire l’Osservatorio sul Turismo sei anni fa, dando l’incarico alla Trademark Italia srl? Perché abbiamo dato alla Trademark Italia 90mila Euro (15mila Euro all’anno dal 2007 oltre a migliaia di Euro per le consulenze extra) e poi non abbiamo i dati sui ritorni turistici?

Un’altra interpellanza riguarda invece l’Associazione Paneuropa che, a quanto sembra, beneficia ancora dei contributi pubblici nonostante sia in liquidazione volontaria dal 2012 e nonostante sia stata segnalata inadempiente dal Tribunale per non aver depositato entro il 31 dicembre 2012 il prospetto Finanziamenti e impieghi riassuntivi nonché l’elenco degli associati (come previsto dalla legge 129/2010).  Solo questi elementi sarebbero sufficienti a motivare l’interpellanza ma, visto che non ci facciamo mancare niente, occorre sottolineare il fatto che il presidente dell’Associazione è anche il liquidatore della stessa nonché Console onorario della Romania, Adolfo Morganti, e che tra i soci effettivi e onorari risultano essere (fino al 31 dicembre 2010): Gianluigi Giardinieri, Adolfo Morganti, Marialoredana Pinotti Degli Uberti, Gabriele Gatti, Gilberto Ghiotti, Gian Marco Marcucci, Pier Marino Menicucci, Gilberto Rossi, Pasquale Valentini e Rosa Zafferani.

Ora, vedendo questo nutrito parterre viene naturale chiedersi: possibile che il governo non sapesse nulla della liquidazione volontaria dell’Associazione Paneuropa? E che abbia continuato a erogare contributi? Non è che gli oltre 100mila euro tra contributi e convenzioni erogati a Paneuropa negli ultimi otto anni siano stati, come dire, agevolati dai suoi soci?

Chiedere è lecito, rispondere è obbligatorio per legge.

Possibilmente, senza fare tanti giri di parole.

Movimento RETE

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy