NEVE/S.MARINO. SCUOLE RIAPERTE, MORRI: EDIFICI SICURI Agenzia Dire-Torre1

LINEA INTERNET A SINGHIOZZO PER INFILTRAZIONI
A due giorni dalla fine delle nevicate, “ci stiamo avviando alla normalita’”. I segretari di
Stato per il Territorio e per l’Istruzione, Giancarlo Venturini e Romeo Morri, nell’incontro settimanale del governo con la stampa, fanno il punto sull’emergenza neve nel Paese. In particolare, Morri annuncia che in mattinata sono state riaperte tutte le scuole di ogni ordine e grado “con una buona affluenza”. Per esempio, a fronte di 630 iscritti, nelle scuole superiori si sono registrate solo 47 assenze. Completate le verifiche compiute dal gruppo tecnico sulle strutture scolastiche e sulla viabilita’ dei collegamenti, “sono state assicurate tutte le condizioni di sicurezza”.
Ma il ritorno a regime non e’ ancora completato: in alcuni plessi, per precauzione, a causa delle infiltrazioni, restano chiuse le palestre. Anche il servizio di trasporto e’ parziale.
Per le scuole elementari non verra’ effettuato questa settimana, mentre per gli studenti delle medie inferiori e superiori e’ garantito “solo sulle principali direttrici”. Si sta poi pensando
al recupero scolastico: sono 11 i giorni di lezione persi per l’emergenza neve e i dirigenti hanno formulato alcune proposte per riguadagnare terreno. Il segretario di Stato assicura che
seguirannno incontri e colloqui con le organizzazioni sindacali e il collegio docenti per giungere antro la fine del mese a una proposta definitiva.
Venturini ha ricordato come dal 31 gennaio scorso il servizio di coordinamento rotta neve sia
operativo 24 ore su 24 e come l’ultima ondata di precipitazioni abbia complicato le cose, sommando anche 90 centimetri di neve a quella precedente. Ora le attivita’ di sgombro si concentrano sulle lastre di ghiaccio che resistono sull’asfalto, e da ieri, sul centro storico di Citta’ “prima non accessibile ai mezzi”. I lavori dei prossimi giorni riguarderanno quindi le operazioni carico e scarico della neve da Citta’ e l’allargamento delle viabilita’ principali.
Il segretario si dice poi consapevole del problema causato dal disgelo e dalle infiltrazioni: al momento pero’ non e’ stata rilevata alcuna criticita’ nelle strutture degli edifici
pubblici. Il centro sportivo del Multieventi, la cui piscina era stata chiusa per le infiltrazioni, da questa mattina e’ stato riaperto. L’ultima “vittima” delle infiltrazioni di oggi e’ stata
pero’ l’autostrada informatica: nel pomeriggio i collegamenti internet del Paese hanno sofferto per la sospensione della linea dati, conseguenza dei problemi registrati alla centralina Telenet
e Telecom di Dogana. Il problema e’ stato risolto nel giro di poche ore con l’intervento dell’Aass.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy