Rimini. «Asilo svizzero, pronti a spostarci Stiamo cercando i soldi necessari»

«Asilo svizzero, pronti a spostarci Stiamo cercando i soldi necessari»Abusi edilizi, il direttore Sapucci: «Prepariamo la nostra memoria ma non ci siamo certo arricchiti».

L’Asilo svizzero sta preparando una propria memoria difensiva da consegnare al Comune e chiudere le “falle ” nella rete delle autorizzazioni. La priorità ora è cancellare al più presto quelle due parole: abusi edilizi. Poi si penserà al resto, al trasferimento nell’area della stazione, eventualità per la quale i vertici del Ceis sono già al lavoro, soprattutto per reperire le risorse economiche. In ogni caso, in queste ore, fanno male i toni aggressivi usati dalla politica, nei confronti di un soggetto educativo che non si è certo arricchito. Tutte parole di Giovanni Sapucci, direttore del Ceis. (…)

Tratto dal Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy