Maxi risarcimento dopo la caduta in moto. L’Appello congela tutto

Maxi risarcimento dopo la caduta in moto. L’Appello congela tutto

L’incidente provocato da una buca

UN segno indelebile nella memoria e nel fisico, con una invalidità al 36%, per quella caduta in moto provocata da una buca nell’asfalto. Il maxi risarcimento di 400mila euro stabilito dal tribunale di Rimini per il motociclista sammarinese caduto nell’agosto del 2013 in via Primo Maggio a Coriano, avrebbe dovuto lenire in parte gli anni di calvario subiti. Ma la Corte di Appello di Bologna ha congelato l’assegno che il Comune sembrava destinato a firmare, accogliendo la richiesta di sospensiva avanzata dal municipio. Ora il 53enne attende l’udienza il prossimo gennaio per non vedere sfumare un risarcimento atteso da oltre cinque anni. Mentre l’amministrazione comunale tira un sospiro di sollievo, riuscendo per il momento a mantenere il tesoretto in cassa, una somma che per un Comune come Coriano è significativa e obbligherebbe a tagli considerevoli. (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy