Coronavirus, San Marino favorevole allo stop dei conflitti

“È venuta l’ora di lasciarci alle spalle i conflitti armati per concentrare i nostri sforzi sulla vera lotta delle nostre vite”.

Questo è l’appello lanciato dal segretario generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, Antònio Guterres, in seguito al disarmante propagarsi della pandemia di coronavirus, per un immediato e globale cessate il fuoco ovunque nel mondo

La Repubblica di San Marino, assicura la segreteria di Stato per gli Affari Esteri in una nota, “ha fin da subito raccolto l’accorato appello del segretario generale, condividendo la dichiarazione sottoscritta da 53 Paesi membri e resa pubblica ieri a New York“. Il documento “antepone a ogni interesse di parte l’assistenza e la protezione umanitaria dei civili e dei più deboli nelle zone di guerra, manifestando forte preoccupazione per le ripercussioni dell’epidemia su popolazioni già martoriate dai conflitti”.

La segreteria di Stato per gli Affari Esteri afferma di aver “unito ancora una volta, e con forte determinazione, la propria voce a quella delle più alte autorità a livello globale; ha confermato il pieno appoggio all’azione promossa dalle Nazioni Unite e il proprio incondizionato sostegno alla vita umana, affinché essa possa trovare sempre e comunque la dovuta considerazione”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy