L’Informazione di San Marino. I 500 milioni e i falchi

L’Informazione di San Marino. I 500 milioni e i falchi

MARINO CECCHETTI – Entro giugno lo Stato si indebiterà per 500 milioni di euro, come deciso martedì scorso in Cgg da Npr, Dml, Rete, Libera e Pdcs. Nessun accenno a chi si è ingrassato coi soldi pubblici. Tantomeno ad azioni per il recupero del maltolto. I governi che non combattono la corruzione sono la rovina degli Stati. Qui hanno creato un debito pubblico “insostenibile” (rsperti Fondo monetario internazionale, gennaio 2020). Come dicono a Buenos Aires, “estamos en un default virtual”. Noi, però, quando torneremo alla zappa, avremo a che fare con l’argilla dei calanchi, non con l’humus delle Pampas. E dovremo comunque pagare, ciascuno, oltre 15mila euro (leggasi quindicimila), come da cambiale firmata per ciascuno di noi dai governanti, nostri legali rappresentanti. (…)

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino 

Leggi l’articolo integrale di Marino Cecchetti pubblicato dopo le 23

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy