Rimini. La Guardia di Finanza confisca a Francesco D’Agostino beni per 700mila euro

Criminalità, Finanza confisca beni per 700mila euro

ENRICO CHIAVEGATTI – La sostanza cambia poco. Lo Stato italiano, infatti, è entrato in possesso definitivamente di beni per oltre settecentomila euro riconducibili all’ex imprenditore della notte Francesco D’Agostino. “La Guardia di Finanza, però, ha materialmente eseguito la confisca di un solo immobile Rimini mentre a restituito le chiavi di quello a Riccione con annessa pertinenza all’ex compagna, risultata la legittima proprietaria. Il resto del provvedimento è invece la diretta conseguenza dell’ultima condanna passata in giudicato dopo la sentenza della Cassazione, di cui Dda, Tribunale delle Misure Speciali di Rimini e Fiamme Gialle di Rimini e Bologna hanno preso atto”. Lo precisa l’avvocato Fabiomassimo Del Bianco, legale di D’Agostino, indicato da un pentito anche come presunto affiliato al clan camorristico “Mallardo”. (…)

Adesso sono diventati di proprietà dello Stato italiano, a tutti gli effetti, un’abitazione nel centro storico di Rimini, nove rapporti bancari per un totale di 127mila euro e quote di tre società nel settore degli immobili e nella compravendita di locali pubblici (pub e bar) del valore complessivo di 273mila euro con sedi a Rimini, Pesaro, Urbino.

Articolo tratto da Corriere Romagna

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy