Racket della prostituzione francese, presente a Rimini una succursale della banda

Racket della prostituzione francese, a Rimini una succursale della banda

ENRICO CHIAVEGATTI – Per quasi sette anni hanno fatto entrare clandestinamente in Francia decine di donne di nazionalità slava per avviarle alla prostituzione. La banda, che operava in “remoto” dall’Italia con base principale a Modena e una succursale a Rimini, è stata sgominata dopo una lunghissima indagine della magistratura di Lione. Sette le persone (quattro uomini e tre donne di nazionalità russa, ucraina e moldava) indagate per tratta, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e riciclaggio. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy