Riccione. Carabinieri aggrediti e coltelli in tasca: il bilancio del week-end

Un giovane modenese ha spintonato un militare cercando di prenderlo per il collo. Diverse denunce per ricettazione e due persone arrestate.

Furti, evasioni da comunità assistenziali, tentate aggressioni alle forze dell’ordine. Un normale weekend riccionese. Con i carabinieri all’opera per prevenire ulteriori azioni di microcriminalità, in particolare eventuali incursioni di gruppi di baby gang. E l’attività di controllo alla fine ha dato i suoi frutti: centinaia di giovani (236 per la precisione) sono stati identificati. E quattro di loro, provenienti dalla Lombardia, una volta fermati, sono stati trovati in possesso di telefoni cellulari, rubati poco prima in un negozio di elettronica, nel centro di Riccione. Denunciati per il reato di ricettazione, sono stati rimessi in libertà, e la refurtiva restituita al commerciante. (…)

Articolo tratto dal Corriere di Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy