Rimini. Abbandono scolastico: sono stati 49 i ragazzi che hanno lasciato

Dietro l’abbandono scolastico ci possono essere molti tipi di fragilità, all’orizzonte di un ragazzo, o addirittura anche un bambino, che abbandona i banchi si parano poi altrettanti rischi. Succede a Rimini.

Secondo il report recentemente pubblicato dalla Regione Emilia-Romagna i casi di abbandono scolastico accertati nel corso dell’ultimo anno scolastico in città sono stati 49. Di questi, ben 32 nella scuola primaria (pari allo 0,50% sul totale degli iscritti), 8 nelle scuole medie (0,19%, 9 nelle scuole superiori (0,13%). «Sono numeri che nascondono al loro interno altrettante famiglie, ognuna con una storia e traiettorie diverse – commenta l’assessora alle politiche educative Chiara Bellini –. Qui non si tratta solo di garantire i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, ma di scongiurare il rischio di svantaggio cumulativo che questi minori rischiano di dover affrontare per tutta la loro vita. Un deficit di opportunità che rischia di trasformarsi in disuguaglianza sociale vera e propria». E così, «mentre il dibattito pubblico nazionale si è distrattamente concentrato sul “merito” e sul nome da dare ai Ministeri, vale la pena porre l’attenzione e non perdere di vista concetti ben più importanti e urgenti per le nostre giovani e i nostri giovani, come l’abbandono scolastico. Seppur nel nostro Paese sia sempre stato un problema, la pandemia ha infatti aggravato la situazione, facendo emergere oltre criticità antiche anche problematiche nuove» (…)

Articolo tratto da Corriere di Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy