Rimini: Arrestato topo d’albergo dopo furibonda colluttazione coi carabinieri

L’altra sera i carabinieri, seppur con qualche difficoltà, sono riusciti ad ammanettare un predone di alberghi.

Il malvivente, quando si era accorto di essere circondato dagli agenti, li ha presi a calci e a pugni per poi essere immobilizzato.

Il topo d’albergo è accusato di tentato furto aggravato, violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Il portiere di un hotel situato in viale Bergamo a Rimini si era accorto che uno sconosciuto si era introdotto furtivamente nella camera di una 50enne riccionese dopo aver forzato una finestra e ha chiamato subito i gendarmi.

Le fiamme d’argento sono arrivati immediatamente sul posto sorprendendo il furfante con le mani nel sacco.

Il manigoldo però ha reagito menando i carabinieri con pugni e calci.

I militari, dopo una furibonda colluttazione, sono riusciti ad arrestare il ladro 32enne che è risultato pregiudicato per reati specifici.

Fonte: “Il Resto del Carlino”

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy