Rimini, Gnassi: Banca d’Italia non fermi Carim

Corriere Romagna Rimini: Dopo la nuova ispezione all’istituito di credito riminese, il primo cittadino auspica che venga confermata la solidità del percorso che è stato intrapreso /
«Banca d’Italia non fermi Carim» /
Il sindaco Gnassi: «Ricapitalizzazione decisiva per far partire il rinnovamento»

 

(…) L’analisi del primo cittadino
parte dalla considerazione che
«Rimini è alle prese con una fase
delicata della sua storia: c’è
in atto un profondo
processo di cambiamento
e di riconversione
del
modello, concretizzato
attraverso
cantieri, investimenti,
progetti, nel
mentre di una crisi economica
che già da un quinquennio
stringe il Paese in una morsa
di contrazione di consumi e di
sfiducia. La nostra
città ha scelto di sfidare
e non di attendere;
di rilanciare e
non di fermarsi; di
ripartire dalle fondamenta
e non di
allargare con fatalismo
le braccia. E lo ha fatto
come comunità che condivide
un medesimo obiettivo».
Gnassi sottolinea che «anche
il mondo creditizio locale, pur
alle prese con enormi difficoltà
dal 2009 in avanti, ha intrapreso
questa strada, rientrando
con un ruolo attivo nelle dinamiche
di un territorio che si
sta rimboccando le maniche
per progettare il futuro. La
Cassa di Risparmio di Rimini
ha messo in atto un percorso di
rafforzamento
patrimoniale
,
così da dotare
la banca di risorse
per investimenti
di sviluppo
a favore
degli imprenditori,
e dunque a favore del benessere
e dell’occupazione riminese
»
. (…)
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy