Rimini: Il caro gasolio mette in ginocchio i pescatori

E’ sempre più difficile garantire il minimo degli stipendi ai marinai a causa del caro gasolio.

Una situazione spiacevole non solo per i pescatori riminesi ma di tutta Italia, tant’è che ieri mattina a Roma si sono riunite le organizzazioni più rappresentative della categoria per avanzare alcune proposte al ministro delle Politiche della pesca e dell’agricoltura.

E’ stato redatto un documento nel quale i pescatori hanno avanzato alcune richieste tra cui uno sgravo fiscale riguardante il gasolio.

Per quanto il pescato ci sia e i prezzi del mercato abbiano tenuto, resta il macigno della benzina.

A soffrirne di più sono i pescatori di pesce azzurro che fanno sempre più fatica a garantire gli stipendi minimi ai marinai.

Fonte: “Nuovo Quotidiano di Rimini” – www.nqnews.it

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy