Rimini. Incidente mortale in A14, indagato il conducente del suv

La Voce di Romagna: Strage di sangue / Possibile autopsia sul corpo dell’87enne / Schianto in A14, indagato il conducente del suv

La Fiat Punto Bianca, guidata da Amilcare Gregori, non solo era ferma, di traverso in A14, tra la prima e la seconda corsia, ma aveva addirittura i fari spenti. Un ulteriore dettaglio, quello emerso dai riscontri effettuati dalla polizia autostradale, che alleggerisce ulteriormente la posizione del conducente della Hyundai Santa Fè che l’altra sera, tra i caselli di Riccione e Rimini sud, in direzione Bologna, ha centrato la Punto Bianca uccidendo l’87enne originario di Fano.

Il 45enne di Lugo alla guida del suv, a bordo del quale c’erano anche la moglie e i due figli (tutti feriti in modo lieve), come atto dovuto, è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo. Certo è che difficilmente avrebbe potuto fare di più per evitare l’impatto con quell’ostacolo comparso all’improvviso tra due corsie. Ancora resta da capire se Gregori sia morto sul colpo oppure sia stato un malore improvviso a stroncarlo, ancor prima dello schianto. Per questo il magistrato Luigi Sgambati sta valutando la possibilità di disporre l’autopsia sul corpo dell’87enne.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy