Rimini. Scommesse su partite di calcio truccate. Ora in quattro finiscono a processo

L’accusa è di tentata truffa e frode sportiva: i sospetti sono nati da una vincita di oltre 300mila euro

ERIKA NANNI. Si aprono ufficialmente le porte del tribunale per quattro uomini indagati per frode in competizione sportiva e tentata truffa pluriaggravata in concorso. L’accusa è quella di aver “truccato” alcune partite di calcio di due squadre della serie B greca, così da assicurarsi lauti guadagni grazie alle puntate fatte su quegli incontri. Tuttavia, vincite di oltre 300mila euro, più e più scommesse su quelle stesse partite da parte di più persone nello stesso frangente di tempo, hanno finito per insospettire i gestori delle sale (una a Rimini e una a Riccione) in cui si tenta la fortuna. Scattata la segnalazione alla Guardia di finanza, sono partite le indagini, con tanto di intercettazioni telefoniche. (…)

Articolo tratto dal Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy