Rimini. Soldi per l’Aeroporto ‘Fellini’: gli albergatori dubbiosi, Batani (Grand Hotel) dice no. NQ di Rimini

Federico Rossi – NQ di Rimini: Dalla Cna tanti i dubbi: “La disponibilità in linea teorica c’è, ma bisogna capire strumenti e modalità del finanziamento”. Decisivi i prossimi due incontri col prefetto / “Colletta” per il Fellini, la strada è in salita / Gli albergatori bocciano l’opzione del versamento in cambio dell’acquisto di spazi pubblicitari a Miramare / Sì ad altre forme di contributo per ora dalle strutture più grandi. Ma Batani (Grand Hotel): “Io non ci sto”

RIMINI. Dopo le attività del Center Gros quali altre imprese del territorio e soprattutto quante interverranno con denaro fresco a sostegno dell’aeroporto? Una domanda a cui è davvero difficile dare al momento una risposta. In tanti infatti si dichiarano almeno sulla carta disponibili, salvo però poi vincolare la decisione finale al tipo di strumento e soprattutto alle modalità attraverso il quale prenderà corpo questo finanziamento. Come noto l’idea che si è fatta strada è quella che i singoli operatori facciano il versamento – per evitare il default del Fellini occorre un’iniezione di liquidità pari complessivamente a 1,5 milioni di euro – in cambio di spazi pubblicitari da acquistare a Miramare, sede appunto dello scalo riminese. Un’idea che però non convince tutti, a cominciare dagli albergatori, che anzi la bocciano senza appello (…).


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy