San Marino affronta l’emergenza sociale creata dalla crisi, gli ammortizzatori

Il governo della Repubblica di San Marino affronta l’emergenza sociale creata dalla crisi attraverso un rivisitazione degli ammortizzatori sociali tradizionali e la creazione di altri nuovi.

Lo hanno annunciato oggi in conferenza stampa Marco Arzilli, Segretario di Stato all’Industria, Claudio Podeschi, Segretario di Stato alla Sanità, e Gian Marco Marcucci, Segretario di Stato al Lavoro.

Tra le intenzioni del Governo figura anche l’estensione al settore ‘Servizi’ della Cassa integrazione e guadagni per crisi aziendali. A riguardo, precisa il Segretario Marcucci, saranno fissate delle condizioni per tipologia e numero di dipendenti delle imprese interessate. Il terzo intervento riguarderà poi l’indennità economica speciale, la mobilità che ‘va mantenuta, eliminando possibili abusi’: si prevede infatti di destinarla ‘solo a dipendenti assunti a tempo indeterminato dopo un certo periodo di lavoro, da concordare con le parti sociali’.
Il Congresso ha inoltre discusso l’introduzione di nuovi ammortizzatori sociali all’indirizzo di giovani in cerca di un primo impiego, donne e ultra cinquantenni che intendono reinserirsi nel mondo del lavoro.

Vedi comunicato sugli ammortizzatori sociali

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy