San Marino. Al Cinema Concordia una programmazione tutta dedicata agli Oscar

La programmazione del Cinema Concordia per la settimana dal 31 marzo al 6 aprile sarà interamente dedicata ai Premi Oscar.

A renderlo noto un comunicato stampa degli Istituti Culturali, che annunciano:

Avremo sullo schermo, il film vincitore quale miglior film CODA – I SEGNI DEL CUORE, migliore sceneggiatura non originale, migliore attore non protagonista e LICORICE PIZZA che ha ottenuto ben 3 candidature (oltre che 5 candidature ai Golden Globe e numerose candidature ai migliori premi internazionali).
CODA (acronimo di Children of Deaf Adults), remake del francese La famiglia Bélier, è la toria di Ruby, una ragazza diciassettenne, l’unica persona udente di una famiglia di persone sorde (realmente interpretata da attori sordi dove spicca Marlee Matlin che aveva vinto l’Oscar come Miglior attrice per Figli di un Dio minore). Ogni mattina, prima di andare in classe, dove viene ignorata e presa in giro dalle altre studentesse, aiuta i genitori e il fratello a gestire l’attività di pesca ed è lei il referente principale per contrattare la vendita del pesce. Al tempo stesso ha una grande passione per il canto ed entra nel coro della scuola diretto dal maestro Bernardo Villalobos che con lei è molto severo, la rimprovera spesso peri suoi ritardi ma riconosce che ha un grande talento e cerca così di prepararla per l’audizione a una prestigiosa scuola. Ruby si troverà a un bivio: seguire i propri sogni o continuare ad aiutare la sua famiglia.
LICORICE PIZZA è una storia di semplicità esemplare: la storia di un lui che incontra la lei. Archetipi. Sotto quest’essenzialità, però, c’è tutto: la vita, la libertà, la bellezza, il cinema. Licorice Pizza è movimento, e in movimento. È un luminoso e bellissimo mosaico fatto di frammenti, composto da schegge di vita (di cuore) esplose nel movimento della stessa, che la riflettono e la distorcono e la illuminano, e che formano un’immagine abbagliante fatta di sogno, risate, incoscienza, follia. Di un cinema che non ha paura di sé stesso e delle proprie regole, né della trasgressione. Che ama il suo passato e guarda dritto verso il suo futuro, ma che del tempo, in realtà se ne infischia anche abbastanza, tutto concentrato nella sua capacità di evocare e restituire movimenti, esaltazioni, dolori, sentimenti. (Federico Gironi – Comingsoon.it)”

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy