San Marino all’attenzione dei media per i giochi

San Marino, adesso, è alla attenzione dei media per i giochi. I giochi hanno prevalso anche sull’attacco della Guardia di Finanza alle aziende sammarinesi, dopo le clamorose dichiarazioni sul giornale Wirtschaftsblatt del 22 ottobre, di Karl Stoss e di Herbert Vytiska, rispettivamente indicati come ‘Chef’ ed ‘Italien-Manager der Casinos Austria’.
Con tali dichiarazioni è stato annunciato che – dopo sette anni di trattativa – si è raggiunto un accordo col Governo di San Marino per lo sbarco in Repubblica, appunto, di Casinos Austria.
Il Governo è quello formato da Partito dei Socialisti e dei Democratici, Alleanza Popolare e Sinistra Unita.
Si sono subito occupati di San Marino il Corriere della Sera, il Resto del Carlino, Radio Capital. Pare che siano in arrivo un inviato di Libero e la Tv delle Libertà di Michela Brambilla.
Stefano Macina, Segretario di Stato alle Finanze, si è limitato a dire: ‘è solo un’architettura mediatica e politica‘.
Fino ad ora non si ha notizia di un comunicato ufficiale di smentita emesso dal Governo della Repubblica di San Marino in merito alle dichiarazioni dei vertici di Casinos Austria.
Nemmeno si ha notizia di conferenze stampa a Vienna e a Roma organizzate dalle ambasciate sammarinesi.

Clicca
I GIOCHI A SAN MARINO

Clicca
CASINÒ IN CAMBIO DI SOVRANITÀ

Clicca
RELAZIONI COMMISSIONE D’INCHIESTA SUI GIOCHI

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy