San Marino, Asset Banca. Antiche questioni attorno a Re Nero

San Marino Rtv ha riferito in questi termini nella cronaca relativa all’ultima udienza del procedimento conto Asset Banca a Forlì, Re
Nero
, con tanti indagati, di cui 6 hanno patteggiato: “L’accusa, ora sostenuta in aula dal Pm Filippo Santangelo, chiede 37
rinvii
a giudizio, tra cui figure apicali delle due banche coinvolte, in
gran parte tornate
a ricoprire, in particolare in Asset Banca, gli stessi incarichi
  prima degli
arresti
” (da Smtv San Marino).

Il fatto che alcuni vertici di Asset Banca, benché indagati a Forlì, dopo la scarcerazione siano ritornati a coprire i posti precedenti, non fu esente da polemiche  anche a  San Marino  ed, evidentemente, attenzionato a Forlì.
A Forlì allora fu risposto da persone di  Banca Centrale: “… avevamo ravvisato ragioni di opportunità, affinché questi signori lasciassero le loro posizioni. Non avevamo poteri per dire ‘ Voi siete stati oggetto di un provvedimento in Italia, di un’indagine in Italia e quindi automaticamente ….’, questo non è così.  Il regolamento bancario prevede questo automatismo soltanto nel momento che c’è un rinvio a giudizio” (da documenti processuali forlivesi).

 

Stefano Ercolani, Prsidente di Asset Banca

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy